Rifiuti

Giurisprudenza

Documento riservato

Per poter consultare questo documento è necessario disporre del prodotto Commenti/Giurisprudenza/Speciali.

Per accedere al documento effettua il login

SCOPRI TUTTI I NOSTRI ABBONAMENTI

Sentenza Corte di Cassazione 3 maggio 2018, n. 18892

Rifiuti – Terre e rocce da scavo – Progetti di utilizzo – Distinzione tra fase "descrittiva" e fase "programmatica" – Qualificabilità della fase "programmatica" come attestazione di "fatto" – Esclusa - Configurabilità del reato di falsità ideologica - Articoli 481 e 483, C.p. – Esclusa – Disciplina applicabile ratione temporis in materia di terre da scavo – Articolo 186, Dlgs 152/2006 – Evoluzione normativa - Dpr 120/2017 - Obbligo presentazione dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex articolo 47, Dpr 445/2000 – Sussistenza – False attestazioni di "fatti" - Falso ideologico in atto pubblico – Articolo 483, C.p. - Applicabilità

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598