Rifiuti

Prassi

print

Risoluzione Agenzia delle entrate 18 maggio 2004, n. 73

Istituzione dei codici tributo per il versamento delle somme dovute a titolo di Tarsu o tariffa per la gestione dei rifiuti urbani

Agenzia delle entrate

Risoluzione 18 maggio 2004, n. 73/E

Oggetto: Istituzione dei codici tributo per il versamento delle somme dovute a titolo di tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani/tariffa per la gestione dei rifiuti urbani istituite dall'articolo 58 del decreto legislativo 15 novembre 1933, n. 507 e dall'articolo 49 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22

 

Direzione Centrale Accertamento

 

L'articolo 58 del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 ha istituito una tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni, disciplinata dai Comuni con apposito regolamento.

L'articolo 72 del medesimo decreto regola la riscossione del predetto tributo stabilendo che lo stesso viene riscosso mediante ruolo.

L'articolo 49 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 ha soppresso la suddetta tassa a decorrere dall'1/1/2000, istituendo, al comma 2 del medesimo articolo, una tariffa volta a coprire i costi per i servizi relativi alla gestione dei rifiuti urbani e quelli di qualunque natura giacenti sulle strade ed aree pubbliche e soggette ad uso pubblico.

Il comma 13 del medesimo articolo stabilisce che la riscossione volontaria e coattiva può essere effettuata tramite ruolo, secondo le disposizioni del Decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600.

I Comuni che hanno sottoscritto l'apposita Convenzione con l'Agenzia delle entrate, in aggiunta alla modalità di riscossione tramite ruolo attualmente in vigore, hanno la possibilità di utilizzare per la riscossione della tassa/tariffa, le modalità di cui al capo III del decreto legislativo 9 luglio 1997, n .241.

Al fine di consentire il versamento della suddetta tassa/tariffa utilizzando il modello "F 24" si istituisce il seguente codice tributo:

— "3920" denominato : "Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani/tariffa per la gestione dei rifiuti urbani".

Tale codice può essere utilizzato anche per il versamento dell'imposta dovuta a seguito dell'attività di controllo.

Per consentire ai contribuenti di effettuare il versamento delle sanzioni e degli interessi dovuti, si istituiscono i seguenti codici tributo:

— "3921" denominato: " Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani/tariffa per la gestione dei rifiuti urbani — interessi";

— "3922" denominato : "Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani/tariffa per la gestione dei rifiuti urbani — sanzioni ".

Ai fini del versamento, nella "Sezione Ici ed altri tributi locali" del modello "F24", devono essere indicati nel campo" Codice ente/Codice comune" il codice catastale del comune in cui sono situati gli immobili, nel campo " Anno di riferimento" l'anno di riferimento dell'imposta nella forma "AAAA".

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598