Albo gestori ambientali


Quadro generale

Milano, settembre 2018

 

L'articolo 212 del Dlgs 152/2006 (cd. "Codice ambientale") istituisce l'Albo nazionale gestori ambientali, stabilendo l'obbligo di iscrizione allo stesso per tutti i soggetti che svolgono attività di raccolta, trasporto, commercio e intermediazione di rifiuti, nonché quelli che effettuano bonifiche di siti inquinati e bonifiche dei beni contenienti amianto.

 

La disciplina di funzionamento dell'Albo è dettata dal Dm 3 giugno 2014, n. 120, regolamento dell'Albo gestori entrato in vigore il 7 settembre 2014 (che ha sostituito il Dm 406/1998 emanato durante la vigenza del Dlgs 22/1997, cd. "Decreto Ronchi").

 

Le istruzioni operative per i soggetti interessati sono stabilite dal Comitato nazionale dell'Albo, che periodicamente adotta a tal fine deliberazioni e circolari.

 

Dal 16 ottobre 2017 è in vigore la nuova disciplina dettata dall'Albo in materia di requisiti professionali del "Responsabile tecnico", il soggetto che ha il compito di porre in essere azioni dirette ad assicurare la corretta organizzazione nella gestione dei rifiuti da parte di Enti ed imprese, la cui nomina è obbligatoria da parte delle organizzazioni che effettuano attività di raccolta e trasporto rifiuti, intermediazione e commercio rifiuti, bonifica di siti contaminati o di beni contenenti amianto.

 

 

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598