Danno ambientale e bonifiche


Quadro generale

Milanofebbraio 2017

 

La disciplina nazionale per quel che riguarda le attività di bonifica dei siti contaminati è contenuta nel Titolo V della Parte IV del Dlgs 152/2006 (cd. "Codice ambientale"), dedicata alla gestione dei rifiuti.

 

La materia del danno ambientale è invece recata dalla Parte VI dello stesso "Codice ambientale", il quale prevede precise responsabilità ed una ripartizione di competenze in materia di prevenzione (in caso di danno potenziale), ripristino ambientale (in caso di danno verificatosi) ed azioni per il risarcimento in capo a MinAmbiente, Enti locali, persone fisiche e giuridiche.

 

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Sentenza Tar Emilia Romagna, 15 febbraio 2017, n. 125 Accesso riservato

    Rifiuti - Discarica abusiva - Individuazione soggetto responsabile - Nesso di causalità tra condotta ed evento - Accertamento - Livello di certezza nesso di causalità (100%) - Negazione - Probabilità nesso di causalità (ossia maggiore del 50%) - Suffic (aggiornato: 2017-02-21) Parole chiave

    • Sentenza Corte di Cassazione 9 febbraio 2017, n. 6027 Accesso riservato

      Sito inquinato - Effettuata attività di bonifica - Articolo 257, comma 4, Dlgs 152/2006 - Effetti - Condizione di non punibilità di contravvenzioni ambientali - Applicabilità all'illecito di discarica non autorizzata - Articolo 256, comma 3, Dlgs 152/2 (aggiornato: 2017-02-14) Parole chiave

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598