Economia sostenibile


Quadro generale

L’economia sostenibile si basa sul più ampio concetto di sviluppo sostenibile, elaborato per la prima volta nel 1987 con il Rapporto Brundtland dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo e fondato sulla necessità che l’impiego delle risorse naturali finalizzato a soddisfare i bisogni del presente non ne comprometta l’utilizzo da parte delle generazioni future.

Il Codice ambientale italiano (Dlgs 152/2006) al suo articolo 3-quater impone la conformazione di ogni attività giuridicamente rilevante al principio dello sviluppo sostenibile. Così come, la risoluzione delle questioni che involgono aspetti ambientali deve essere cercata e trovata nella prospettiva di garanzia dello sviluppo sostenibile.

 

Da ultimo, gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono stati sottoscritti nell'Accordo di Parigi 2015.

 

In questa Sezione trovano accoglimento i principali atti normativi comunitari e nazionali che declinano sul piano operativo gli strumenti sottesi all’economia sostenibile.

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Check-point attuazione legge 221/2015 - Legge "Green Economy" già "Collegato ambientale" Accesso riservato (aggiornato: 2017-02-06) Parole chiave
    • Comunicazione Commissione Ue 3 febbraio 2017

      Il riesame dell'attuazione delle politiche ambientali dell'Ue: sfide condivise e come agire insieme per ottenere migliori risultati - Testo in inglese

      (aggiornato: 2017-02-06) Parole chiave
      • Legge 28 dicembre 2015, n. 221 Accesso riservato

        Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di Green Economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali - Ex "Collegato ambientale" alla legge di stabilità 2014

        (aggiornato: 2017-01-25) Parole chiave
Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598