Economia sostenibile


Quadro generale

L’economia sostenibile si basa sul più ampio concetto di sviluppo sostenibile, elaborato per la prima volta nel 1987 con il Rapporto Brundtland dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo e fondato sulla necessità che l’impiego delle risorse naturali finalizzato a soddisfare i bisogni del presente non ne comprometta l’utilizzo da parte delle generazioni future.

Il Codice ambientale italiano (Dlgs 152/2006) al suo articolo 3-quater impone la conformazione di ogni attività giuridicamente rilevante al principio dello sviluppo sostenibile. Così come, la risoluzione delle questioni che involgono aspetti ambientali deve essere cercata e trovata nella prospettiva di garanzia dello sviluppo sostenibile.

 

Da ultimo, gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono stati sottoscritti nell'Accordo di Parigi 2015.

 

In questa Sezione trovano accoglimento i principali atti normativi comunitari e nazionali che declinano sul piano operativo gli strumenti sottesi all’economia sostenibile.

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Comunicazione Commissione Ue 13 settembre 2017

    Aggiornamento elenco materie prime essenziali Ue - Approvvigionamento sostenibile - Indicazione tasso di riciclo a fine vita della materia prima

    (aggiornato: 2017-09-19) Parole chiave
    • Relazione Commissione Ue 6 luglio 2017

      Relazione annuale sul controllo dell'applicazione del diritto dell'Ue nel 2016 - Testo in inglese

      (aggiornato: 2017-07-10) Parole chiave
      • Risoluzione Parlamento Ue 4 luglio 2017

        Una vita utile più lunga per i prodotti: vantaggi per consumatori e imprese

        (aggiornato: 2017-07-05) Parole chiave
Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598