Qualità


Quadro generale

Milanogennaio 2019

 

La politica ambientale prevede strumenti finalizzati a stimolare una maggiore coscienza ecologica da parte delle imprese. Tra questi vi sono i sistemi di certificazione ambientale. Si tratta di meccanismi volontari che consentono alle strutture rispettose dell'ambiente di ottenere un vero e proprio marchio che certifica l'eco-qualità dei loro processi produttivi (marchio ambientale d'impresa) e dei loro prodotti (marchio ambientale di prodotto).

 

Grande attenzione alla certificazione delle imprese è posta dal Dlgs 50/2016, nuovo Codice degli appalti pubblici che oltre a introdurre come obbligatori i criteri ambientali minimi per almeno il 100% del valore a base d'asta negli appalti per l'acquisto di determinati beni, servizi e forniture, prevede diverse agevolazioni e "bonus" per le imprese con certificazioni ambientali.

Tali "bonus" premianti possono essere facoltativamente introdotte nei bandi di gara, ma vi sono anche immediati "sconti" sull'entità delle garanzie fideiussorie obbligatorie da prestare per partecipare alla gara per le imprese con certificazione "ambientale" (Iso 9000, Iso 14001, Ecolabel.

 

Il marchio ambientale d'impresa (Emas)

L'impresa che intende adottare un Sistema di Gestione Ambientale (Sga) può farlo decidendo di aderire al sistema Iso 14001 o al sistema comunitario Emas (Eco Management and Audit Scheme), attualmente disciplinato dal regolamento 1221/2009.

 

Il marchio ambientale di prodotto (Ecolabel)

Al fine di incentivare lo sviluppo di "prodotti puliti", l’Ue ha istituito un sistema comunitario volontario di certificazione ecologica di prodotti e servizi destinati al consumatore finale (Ecolabel), attualmente disciplinato dal regolamento 66/2010/Ce.

 

La certificazione Uni En Iso 14001

La norma Uni En Iso 14001 revisionata da ultimo nel 2015 è uno strumento internazionale volontario, applicabile a tutte le tipologie di imprese, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale. La certificazione viene rilasciata da un organismo certificatore indipendente che deve essere autorizzato dall'Ente italiano di Accreditamento Accredia.

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Obblighi ambientali, principali norme tecniche e linee guida Ispra/Snpa di interesse per operatori Accesso riservato (aggiornato: 2019-04-17) Parole chiave
    • Decisione Commissione Ue 2018/813/Ue

      Documento di riferimento settoriale sulle "migliori pratiche ambientali" Emas per le organizzazioni del settore agricoltura ai sensi del regolamento 1221/2009/Ce

      (aggiornato: 2019-04-01) Parole chiave
      • Sentenza Consiglio di Stato 11 marzo 2019, n. 1635 Accesso riservato

        Appalti - Gara per la fornitura di arredi - Aggiudicazione - Offerta economicamente più vantaggiosa - Articolo 95, Dlgs 50/2016 - Criteri ambientali minimi - Punteggi premianti - Possesso di certificazione Iso 14001 - Previsione come requisito di valut (aggiornato: 2019-03-25) Parole chiave

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598