Responsabilità 231


Quadro generale

Milano, febbraio 2017

 

Con la modifica del Dlgs 8 giugno 2001, n. 231 operata dal Dlgs 7 luglio 2011, n. 121 numerosi illeciti ambientali sono entrati a far parte del catalogo dei reati "presupposto" rilevanti ai fini della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche per fatto di dipendenti o collaboratori.

 

Il progressivo affermarsi della consapevolezza di quanto sia ormai indispensabile un diverso approccio organizzativo e gestionale in tema di ambiente e lo stretto collegamento, all'interno del modello organizzativo previsto dagli articoli 6 e 7 del Dlgs 231/2001, tra la prevenzione dei reati ambientali di cui all'articolo 25-undecies e quelli previsti in settori connessi (in primis la sicurezza, ma anche altri, quali quelli in materia di rapporti con la P.a.) ha fatto però emergere più profonde esigenze informative e di analisi.

 

A questo proposito, Reteambiente ha allestito una apposita "Area 231" quale spazio di informazione integrata dedicata al tema.

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Legge 6 novembre 2012, n. 190 Accesso riservato

    Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella P.a. - Articolo 1, comma 52 (disposizioni attività trasporto rifiuti) e comma 77 (modifica Dlgs 231/2001)

    (aggiornato: 2017-05-08) Parole chiave
    • Dlgs 15 marzo 2017, n. 38 Accesso riservato

      Lotta contro  la  corruzione  nel  settore privato - Articoli 2635-bis Codice civile - Modifiche al Dlgs 231/2001

      (aggiornato: 2017-03-31)
      • Dlgs 8 giugno 2001, n. 231 Accesso riservato

        Responsabilità amministrativa Organizzazioni collettive - Stralcio (Disciplina generale - Reati ambientali - Violazione norme sicurezza sul lavoro - Altri reati "presupposto" afferenti)

        (aggiornato: 2017-03-31) Parole chiave
Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598