Rifiuti


Quadro generale

Milanogennaio 2018

 

L'attuale disciplina sulla gestione dei rifiuti è costituita dai regolamenti comunitari "self executing" (come quelli in materia di classificazione) e dai provvedimenti nazionali di recepimento delle parallele direttive comunitarie.

 

A livello nazionale, il provvedimento madre di riferimento per la gestione dei rifiuti  è rappresentato dal Dlgs 152/2006 (cd. "Codice ambientale"), che ha sostituito lo storico Dlgs 22/1997 (cd. "Decreto Ronchi") disciplinando anche il passaggio dal vecchio al nuovo quadro regolamentare attuativo.

 

A disciplinare specifiche categorie di rifiuti (come i Raee) o particolari fasi di gestione (come i conferimenti in discarica) concorrono, unitamente alle disposizioni generali dettate del  "Codice ambientale", appositi provvedimenti normativi.

 

 

 

 

 

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Check-point attuazione legge 221/2015 - Legge "Green Economy" già "Collegato ambientale" Accesso riservato (aggiornato: 2018-09-09) Parole chiave
    • Sentenza Corte di Cassazione 15 febbraio 2018, n. 6998 Accesso riservato

      Acque - Rifiuti - Scarichi - Reflui da frantoio oleario - Assimilazione alle acque reflue domestiche - Articolo 101, Dlgs 152/2006 come modificato dalla legge 221/2015 - Assimilazione automatica - Esclusione - Rispetto delle precise condizioni di legge (aggiornato: 2018-02-16) Parole chiave

      • Relazione Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti 14 febbraio 2018

        Relazioni sull'inquinamento da PFAS in alcune aree del Veneto, sulla gestione dei rifiuti radioattivi prodotti nelle attività sanitarie, sull'applicazione e riscossione della Tari, su aspetti critici e fenomeni illeciti nel traffico transfrontaliero di (aggiornato: 2018-02-16) Parole chiave

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598