Rischio incidenti rilevanti (Seveso)


Quadro generale

Milano, febbraio 2017

 

Nell'ambito della normativa ambientale il termine "rischio di incidente rilevante" indica la probabilità che da un impianto industriale che utilizza determinate sostanze pericolose derivi, a causa di fenomeni incontrollati, un incendio o un'esplosione che dia luogo ad un pericolo per la salute umana e/o per l'ambiente, all'interno o all'esterno dello stabilimento.

 

Il termine, utilizzato per indicare l'insieme delle norme giuridiche volte a prevenire e controllare tali rischi, è nato in occasione dello sfortunato evento verificatosi il 10 luglio 1976 nel comune di Seveso (Italia) quando, a causa di un incidente, da un impianto industriale fuoriuscì diossina, una sostanza chimica altamente tossica e cancerogena che ha provocato gravi danni sugli uomini e sull'ambiente circostante.

 

In risposta a tale evento la Comunità europea adottò nel 1982 la prima specifica disciplina per prevenire i "rischi di incidenti rilevanti connessi con determinate attività industriali", nota come "direttiva Seveso".

 

Di tale disciplina comunitaria e suoi aggiornamenti il Legislatore nazionale ha dato costante attuazione fino al nuovo Dlgs 105/2015.

 

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Decreto dirigenziale Lombardia 28 febbraio 2017, n. 2093 Accesso riservato

    Stabilimenti a rischio di incidente rilevante - Seveso III - Approvazione del Piano regionale 2017 delle ispezioni per gli stabilimenti di soglia inferiore - Articolo 27, Dlgs 105/2015

    (aggiornato: 2017-03-06) Parole chiave
Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598