Sostanze pericolose


Quadro generale

Milano, gennaio 2018

 

Le sostanze pericolose per l'uomo e per l'ambiente sono elementi o composti chimici che, una volta penetrati nell'organismo, provocano danni alla salute, e che, se dispersi nell'ambiente, creano gravi danni all'ecosistema.


Proprio per evitare e circoscrivere questi pericolosi contatti, il Legislatore europeo detta regole di carattere sia generale che speciale che perseguono le seguenti finalità:
a) identificare, classificare e gestire correttamente le sostanze chimiche;
b) valutare i rischi che presentano per l'uomo e per l'ambiente;
c) limitare l’utilizzo di quelle pericolose;
d) tracciarne i movimenti.

 

Tra i rilevanti provvedimenti in materia vi sono quelli che disciplinano: la classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio delle sostanze chimiche (cd. disciplina "Clp"); la restrizione del loro uso (cd. disciplina “Reach”); il trasporto di quelle pericolose (cd. "Adr"); l'utilizzo delle sostanze pericolose nella fabbricazione di alcuni prodotti (come le apparecchiature elettriche ed elettroniche, meglio note come "Aee").

 

Tali regole interagiscono con altre normative del settore ambientale, come quelle relative alla classificazione dei rifiuti e quelle afferenti alla prevenzione e gestione degli incidenti industriali legati alla presenza di sostanze pericolose (cd. disciplina "Seveso" ex Dlgs 105/2015).

Leggi tutto

Ultimi aggiornamenti

  • Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2008/68/Ce Accesso riservato

    Trasporto di merci pericolose

    (aggiornato: 2018-02-16) Parole chiave
    • Direttiva Commissione Ue 2018/217/Ue

      Trasporto interno di merci pericolose - Modifiche all'allegato 1 della direttiva 2008/68/Ce

      (aggiornato: 2018-02-16) Parole chiave
Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598