Scadenze ambientali

Ottobre 2018

A cura di Paola Ficco e Alessandro Geremei

 

Le principali scadenze ambientali segnalate dal calendario di ottobre 2018 sono relative a:

 


 

ACQUE

 


 

Acque di vegetazione

 

Riferimenti normativi

Dm 6 luglio 2005

— articolo 7, comma 2

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 31 ottobre 2018 le autorità competenti che ricevono le comunicazioni preventive di uso agronomico delle acque di vegetazione devono trasmettere alla Regione di competenza un estratto su base informatica di ogni comunicazione unitamente ad una relazione e le informazioni acquisite in ordine a stoccaggio e trasporto dei reflui.

 

(scadenza annuale)

 


 

ENERGIA

 


 

Combustibili per autotrazione

 

Riferimenti normativi

Dm 3 febbraio 2005

— articolo 3, comma 1

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 17 ottobre 2018 gli uffici territoriali dell'Agenzia delle dogane devono comunicare all'Ispra gli accertamenti effettuati nei tre mesi precedenti ai sensi della normativa sulle caratteristiche dei combustibili.

 

(scadenza trimestrale)

 

__________________

 

Riferimenti normativi

Dm 3 febbraio 2005

— articolo 3, comma 2

 

 

Adempimento

Entro martedì 30 ottobre 2018 i gestori dei depositi fiscali che importano combustibili e i gestori degli impianti di produzione devono inviare all'Ispra i dati sulle caratteristiche della benzina e del diesel per ciascun tipo e grado di combustibile prodotto o importato e destinato ad essere commercializzato.

 

(scadenza trimestrale)

 

__________________

 

Riferimenti normativi

Dm 3 febbraio 2005

— articolo 4, comma 4

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 31 ottobre 2018 l'Agenzia delle dogane devono inviare al Comitato di coordinamento delle attività di monitoraggio dei combustibili la lista degli impianti di distribuzione riforniti.

 

(scadenza annuale)

 


 

IPPC/AIA

 


 

Raffinazione petrolio e gas

 

Riferimenti normativi

Decisione 2014/738/Ue

 

Direttiva 2017/75/Ue

— articolo 21, comma 3

 

 

Adempimento

Entro lunedì 29 ottobre 2018 le autorità competenti deve riesaminare e, se necessario, aggiornare tutte le condizioni di autorizzazione alla decisione 2014/738/Ue che stabilisce le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (Bat) concernenti la raffinazione di petrolio e di gas.

 

(scadenza unica)

 


 

RIFIUTI

 


 

Discariche

 

Riferimenti normativi

Legge 28 dicembre 1995, n. 549

— articolo 3, commi 30 e 31

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 31 ottobre 2018 i gestori di discariche o di impianti di incenerimento senza recupero energetico devono versare alla Regione il tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico dei rifiuti solidi intervenuto dal 1° luglio al 30 settembre 2018. Le modalità di versamento sono rimesse alla disciplina regionale.

 

(scadenza trimestrale)

 


 

Pneumatici fuori uso

 

Riferimenti normativi

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

— articolo 228, comma 3-bis

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 31 ottobre 2018 i produttori e gli importatori di pneumatici devono comunicare al MinAmbiente l'ammontare del contributo necessario per l'adempimento dei propri obblighi di gestione dei pneumatici fuori uso (Pfu) ai sensi del "Codice ambientale".

 

(scadenza annuale)

 


 

RUMORE

 


 

Aeroporti

 

Riferimenti normativi

Dpr 11 dicembre 1997, n. 496

— articolo 5

 

 

Adempimento

Entro mercoledì 31 ottobre 2018 le Regioni devono trasmettere ai Ministeri dell'ambiente e delle infrastrutture una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6) effettuato nel mese di settembre.

 

(scadenza mensile)

 


 

SOSTANZE PERICOLOSE

 


 

Ozono

 

Riferimenti normativi

Dlgs 13 agosto 2010, n. 155

— articolo 19, comma 8

 

Adempimento

Entro venerdì 5 ottobre 2018 le Regioni devono trasmettere all'Ispra la comunicazione riepilogativa dei dati estivi di ozono.

 

(scadenza annuale)

 

____________________

 

Riferimenti normativi

Dlgs 13 agosto 2010, n. 155

— articolo 19, comma 8

 

Adempimento

Entro mercoledì 10 ottobre 2018 le Regioni devono trasmettere all'Ispra, per ogni giorno del mese di settembre in cui si sono rilevati superamenti delle soglie di informazione e di allarme stabilite dal Dlgs 155/2010 relativo all'ozono nell'aria, le informazioni, formulate in via provvisoria, concernenti la data, la durata dell'episodio in ore, il valore o i valori massimi registrati in un'ora.

 

(scadenza mensile nel periodo aprile-ottobre)

 


 

Annunci Google

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598