News - Aggiornamento normativo

Appalti e acquisti verdi

Milano, 17 luglio 2013

Appalti rifiuti, le regole per la "white list" di fornitori della Pa

Appalti e acquisti verdi

(Francesco Petrucci)
Parole chiave Parole chiave: Appalti e acquisti verdi | Rifiuti | Albi / Registri | Informazione | Autorizzazioni | Discariche / Smaltimento | Raccolta / Trasporto | Terre e rocce da scavo

Appalti rifiuti, le regole per la "white list" di fornitori della Pa

Sono in vigore dal 14 agosto 2013 le regole del Dpcm 18 aprile 2013 sulla predisposizione dell'elenco dei fornitori "mafia free" della pubblica Amministrazione ("white list"), che si rivelerà utile sopratutto per gli appalti in settori a rischio infiltrazioni mafiose come il trasporto e smaltimento rifiuti per conto terzi.

 

Il Dpcm, ai sensi della legge "anticorruzione" (legge 190/2012), istituisce presso ogni Prefettura l'elenco dei fornitori, esecutori di lavori o prestatori di servizi non soggetti a tentativi di infiltrazioni mafiose, in modo che le Amministrazioni pubbliche appaltanti possano scegliere imprese "pulite", specie in settori "vulnerabili" come, ad esempio: trasporto di materiali in discarica per conto terzi, trasporto e smaltimento rifiuti per conto terzi, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti (articolo 1, commi 53 e 54, legge 190/2012). Le imprese iscritte nell'elenco non dovranno fornire la cosiddetta "informativa antimafia" quando richiesta dalla legge.

 

L'iscrizione nell'elenco è volontaria. Le aziende interessate possono fare domanda di iscrizione alla Prefettura. Se l'azienda è già nella Banca dati nazionale unica antimafia (Dlgs 159/2011) l'iscrizione è automatica, altrimenti la Prefettura farà i controlli del caso ed entro 90 giorni darà il via libera o negherà l'iscrizione. L'iscrizione ha durata annuale e ne va chiesto il rinnovo almeno 30 giorni prima della scadenza. Le aziende iscritte saranno periodicamente controllate dalle Prefetture, che aggiorneranno la "white list". Chiunque sul sito delle Prefetture potrà visionare l'elenco delle aziende "pulite".

documenti di riferimento
Dpcm 18 aprile 2013

Appalti pubblici - Istituzione e aggiornamento dell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori "mafia free" (white list)

Dlgs 12 aprile 2006, n. 163

Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/Ce e 2004/18/Ce

Legge 6 novembre 2012, n. 190

Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella P.a. - Articolo 1, comma 53 (disposizioni attività trasporto rifiuti) e comma 77 (modifica Dlgs 231/2001)

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598