News - Aggiornamento normativo

Responsabilità 231

Milano, 30 ottobre 2013

Sequestro ex "231", possibile utilizzo beni per continuità aziendale

Responsabilità 231

(Francesco Petrucci)

Sequestro ex "231", possibile utilizzo beni per continuità aziendale

Nel caso di sequestro per equivalente di beni o titoli della società responsabile ex Dlgs 231/2001 per reato di dipendenti o collaboratori, il commissario giudiziale può autorizzare l'utilizzo dei beni per garantire la continuità aziendale. La novità arriva dalla legge 125/2013 di conversione del Dl 101/2013.

 

Il provvedimento, in vigore dal 31 ottobre 2013, interviene a modificare l'articolo 53 del Dlgs 231/2001 per evitare che la misura cautelare del sequestro per equivalente (articolo 19, Dlgs 231/2001) del profitto del reato presupposto, non blocchi l'ordinaria attività aziendale con pregiudizio della sua continuità. Il commissario giudiziale vigilerà sul comportamento dell'azienda e riferirà all'Autorità giudiziaria.

 

Se la società trasgredisce i limiti imposti, vengono adottati i provvedimenti conseguenti e i Giudici possono nominare un amministratore coi poteri di azionista. Nel caso la società sia di quelle di interesse strategico nazionale "commissariate" dal Governo (vedi l'Ilva di Taranto) sul sequestro si applicano le disposizioni del Dl 61/2013, convertito in legge 89/2013 che reca norme particolari sul sequestro dei beni aziendali e sullo "sblocco" a favore del Commissario, anche ai sensi della "231".

documenti di riferimento
Legge 30 ottobre 2013, n. 125

Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 101/2013 - Nuova disciplina di operatività del Sistri - Imprese di interesse strategico nazionale

Dl 31 agosto 2013, n. 101

Razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni - Stralcio - Nuova disciplina di operatività del Sistri - Imprese di interesse strategico nazionale

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

© Tutti i diritti riservati - Reteambiente.it
Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598