News - Aggiornamento normativo

Ippc/Aia

Milano, 11 luglio 2014

Imprese commissariate, risanamento ambientale giustifica "sblocco" risorse sequestrate

Ippc/Aia

(Francesco Petrucci)

Imprese commissariate, risanamento ambientale giustifica "sblocco" risorse sequestrate

Le somme di denaro sequestrate a imprese "commissariate" dal Governo per motivi di tutela ambientale ex Dl 61/2013 sono trasferite dal Giudice al Commissario straordinario se necessarie per realizzare il piano di risanamento ambientale.

 

Lo prevede lo schema di decreto-legge recante "Misure urgenti per imprese sottoposte a commissariamento straordinario" approvato dal Consiglio dei Ministri il 10 giugno 2014. Il provvedimento modifica il Dl 4 giugno 2013, n. 61 (convertito dalla legge 89/2013) e consente al Commissario straordinario di chiedere al Giudice che le somme di denaro che siano sotto sequestro penale possano essere "sbloccate" e messe a sua disposizione se necessarie a realizzare il piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria dell’impresa commissariata.

 

La misura riguarda tutte le imprese che ai sensi del Dl 61/2013 sono state commissariate dal Consiglio dei Ministri perché la loro attività ha comportato pericoli gravi e rilevanti per l'integrità dell'ambiente e della salute a causa dell’inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione integrata ambientale.

documenti di riferimento
Dl 4 giugno 2013, n. 61

Nuove disposizioni urgenti a tutela dell'ambiente, della salute e del lavoro nell'esercizio di imprese di interesse strategico nazionale - Commissariamento Ilva Spa

Dpcm 14 marzo 2014

Ilva - Approvazione del piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria - Attuazione Dl 61/2013

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

© Tutti i diritti riservati - Reteambiente.it
Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598