News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 7 marzo 2017

Sanzioni abbandono piccoli rifiuti, regole su destinazione proventi

Rifiuti (Normativa Vigente)

(Francesco Petrucci)

Sanzioni abbandono piccoli rifiuti, regole su destinazione proventi

Il MinAmbiente ha rilasciato le regole che disciplinano la destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative per l'abbandono di mozziconi di sigaretta e altri piccoli rifiuti.

 

Con il Dm 15 febbraio 2017 in vigore dal 21 marzo il Dicastero ambientale ha disciplinato la destinazione e l'impiego dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie a carico di chi abbandona rifiuti di prodotti da fumo e rifiuti di piccolissime dimensioni come scontrini, fazzoletti di carta, gomme da masticare che sono state rimodulate e ridotte dall'articolo 255, comma 1-bis del Dlgs 152/2006 introdotto dalla legge 221/2015.

 

Il Dm in parola ai sensi dell'articolo 263, comma 2-bis del Dlgs 152/2006 ha previsto che il 50% delle somme derivanti dalle sanzioni vada ad apposito Fondo del MinAmbiente e il restante 50% vada ai Comuni che lo impiegheranno prioritariamente per installare contenitori per la raccolta dei mozziconi di sigaretta. Saranno gli stessi Comuni che introitano le sanzioni a versare periodicamente allo Stato le somme di sua competenza. Il MinAmbiente userà in via prioritaria le somme a lui destinate per avviare insieme ai produttori dei prodotti da fumo campagne di sensibilizzazione dei cittadini sui rischi ambientali derivati dall'abbandono dei mozziconi.

documenti di riferimento
Dm Ambiente 15 febbraio 2017

Disposizioni in materia di destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative relative all'abbandono di rifiuti di prodotti da fumo e dei rifiuti di piccolissime dimensioni - Articolo 263, comma 2-bis del Dlgs 152/2006

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

Legge 28 dicembre 2015, n. 221

Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di Green Economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali - Ex "Collegato ambientale" alla legge di stabilità 2014

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598