News - Aggiornamento normativo

Responsabilità 231

Milano, 15 maggio 2017

Modello 231, solo 1/3 delle aziende italiane lo adotta

Responsabilità 231 (Documentazione Complementare)

(Costanza Kenda)

Modello 231, solo 1/3 delle aziende italiane lo adotta

I modelli organizzativi ex Dlgs 231/2001 sono adottati dal 36% delle aziende interessate da uno studio di Confindustria, che mira a fotografare lo stato di attuazione del Dlgs sulla responsabilità amministrativa da reato.

In aprile 2017 Confindustria ha pubblicato i risultati di un’indagine condotta su un campione di cento aziende, in prevalenza medio-piccole, circa l'adozione dei modello organizzativi ai sensi del Dlgs 231/2001. L'87% delle aziende intervistate conosce la disciplina in materia, ma soltanto il 36% ha adottato un modello organizzativo; al riguardo la dimensione dell'azienda è direttamente proporzionale ad un interesse ad adottarlo.

 

La responsabilità amministrativa da reato coinvolge le aziende al cui interno vengono commessi reati ambientali, essendo questi reato presupposto ex articolo 25-undecies, Dlgs 231/2001.

documenti di riferimento
Dlgs 8 giugno 2001, n. 231

Responsabilità amministrativa Organizzazioni collettive - Stralcio (Disciplina generale - Reati ambientali - Violazione norme sicurezza sul lavoro - Altri reati "presupposto" afferenti)

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598