News - Aggiornamento normativo

Sostanze pericolose

Milano, 13 ottobre 2020 - 11:09

Reach, Ue detta tempi per adeguamento registrazioni

Sostanze pericolose (Normativa Vigente)

(Alessandro Geremei)

Reach, Ue detta tempi per adeguamento registrazioni

La Commissione europea ha stabilito i termini entro i quali i produttori e gli importatori di sostanze chimiche e miscele "Reach" devono aggiornare le registrazioni in base alle "nuove informazioni pertinenti".

 

Ai sensi dell'articolo 22 del regolamento "Reach" 1907/2006/Ce, il "dichiarante" – ovvero il fabbricante o l'importatore di una sostanza, o il produttore o l'importatore di un articolo che presenta una registrazione per una sostanza – ha la responsabilità di aggiornare le proprio registrazioni, senza indebito ritardo, con le nuove informazioni pertinenti delle quali sia venuto a conoscenza in data successiva a quella della registrazione iniziale (o degli aggiornamenti).

 

Al fine in incrementare l'efficacia del meccanismo di aggiornamento dei fascicoli, la Commissione europea, con il nuovo regolamento 2020/1435/Ue in vigore a partire dall'11 dicembre 2020, ha deciso di specificare i termini per conformarsi all’obbligo in questione, variabili tra i tre e i dodici mesi in dipendenza della tipologia di aggiornamento prevista (più brevi per quelli meramente amministrativi, più lunghi per gli aggiornamenti più complessi come quelli che richiedono la generazione di dati sulla base di una proposta di sperimentazione).

 

Nel caso di una modifica degli allegati del regolamento 1907/2006/Ce, sempre in base a quanto stabilito dal nuovo regolamento, la registrazione dovrà essere aggiornata al più tardi alla data a decorrere dalla quale tale modifica si applica.

 

documenti di riferimento
Regolamento Commissione europea 2020/1435/Ue

Reach - Obblighi di aggiornamento delle registrazioni - Articolo 22, regolamento 1907/2006/Ce - Termini di adeguamento

Regolamento Parlamento europeo e Consiglio Ue 1907/2006/Ce

Programma "Reach" - Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche

SPECIALE Classificazione sostanze e rifiuti
A cura di Vincenzo Dragani e della Redazione Reteambiente

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598