Energia

Normativa Vigente

print

Dm Finanze 18 novembre 2019

Canoni annui per le concessioni di coltivazioni e stoccaggio nella terraferma e nel mare territoriale e nella piattaforma continentale italiana - Maggiorazioni - Modalità di versamento

Ultima versione disponibile al 26/09/2020

Ministero dell'economia e delle finanze

Decreto 18 novembre 2019

(Gu 4 dicembre 2019 n. 284)

Modalità di versamento delle maggiorazioni dei canoni annui per le concessioni di coltivazioni e stoccaggio nella terraferma, nel mare territoriale e nella piattaforma continentale italiana

Il Ministro dell'economia e delle finanze

di concerto con

Il Ministro dello sviluppo economico

Visto il decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 625 di attuazione della direttiva n. 94/22/Ce relativa alle condizioni di rilascio e di esercizio delle autorizzazioni alla prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi che, in particolare, all'articolo 18 determina i canoni annui per i permessi di prospezione e di ricerca e per le concessioni di coltivazione e di stoccaggio nella terraferma, nel mare territoriale e nella piattaforma continentale italiana;

Visto l'articolo 11-ter del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135 recante "Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione", convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12 il quale, al comma 9, dispone che a decorrere dal 1° giugno 2019 i canoni annui di cui all'articolo 18, comma 1, del decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 625, per le concessioni di coltivazione e stoccaggio nella terraferma, nel mare territoriale e nella piattaforma continentale italiana, sono rideterminati come segue: a) concessione di coltivazione: 1.481,25 euro per chilometro quadrato;

b) concessione di coltivazione in proroga: 2.221,75 euro per chilometro quadrato;

c) concessione di stoccaggio insistente sulla relativa concessione di coltivazione: 14,81 euro per chilometro quadrato;

d) concessione di stoccaggio in assenza di relativa concessione di coltivazione: 59,25 euro per chilometro quadrato;

Visto il successivo comma 10 del citato articolo 11-ter, il quale prevede che al venir meno della sospensione disposta al comma 6 del medesimo articolo, i canoni annui di cui all'articolo 18, comma 1, del decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 625, per i permessi di prospezione e ricerca sono rideterminati come segue: a) permesso di prospezione: 92,50 euro per chilometro quadrato;

b) permesso di ricerca: 185,25 euro per chilometro quadrato;

c) permesso di ricerca in prima proroga: 370,25 euro per chilometro quadrato;

d) permesso di ricerca in seconda proroga: 740,50 euro per chilometro quadrato;

Viste le disposizioni di cui ai commi 7, 11 e 12, del medesimo articolo 11-ter, le quali recano nel complesso oneri pari a 1,134 milioni di euro per l'anno 2019, 16,134 milioni di euro per l'anno 2020 e 15,134 milioni di euro a decorrere dall'anno 2021, cui si provvede, come specificato al comma 12, a valere sulle maggiori entrate derivanti dalle maggiorazioni dei canoni di superficie disposte ai commi 9 e 10, che restano acquisite all'entrata del bilancio dello Stato per pari importo;

Vista la successiva disposizione del comma 12, del medesimo articolo 11-ter, con la quale tra l'altro, si stabilisce che le predette maggiori entrate sono versate ad apposito capitolo dell'entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, ad un fondo istituito presso il Ministero dello sviluppo economico, per gli importi eccedenti 1,134 milioni di euro per l'anno 2019, 16,134 milioni di euro per l'anno 2020 e 15,134 milioni di euro a decorrere dall'anno 2021;

Visto che il richiamato comma 12, al terzo periodo, demanda a un decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, la definizione delle modalità di versamento delle suddette maggiorazioni dei canoni;

Decreta:

Articolo 1

Modalità di versamento delle maggiorazioni di canoni conseguenti alle rideterminazioni stabilite dai commi 9 e 10 dell'articolo 11-ter del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12.

1. Nella colonna n. 6 (maggior importo da corrispondere) delle Tabelle A e B allegate al presente decreto sono indicati i maggiori importi annui per chilometro quadrato da corrispondere in relazione agli incrementi di canone disposti, rispettivamente, dai commi 9 e 10 dell'articolo 11-ter del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12.

2. Il versamento dei predetti maggiori importi deve essere effettuato — distintamente da quello relativo ai canoni come previsti dal decreto legislativo n. 625/1996 — a favore del bilancio dello Stato, con imputazione al capitolo d'entrata n. 2620 del Capo VII. Per l'anno 2019, i predetti versamenti devono essere effettuati entro il 10 dicembre.

Il presente decreto sarà sottoposto al visto del competente organo di controllo e sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 18 novembre 2019

Allegato

Tabella A

Importi dei canoni annui per chilometro quadrato — articolo 1, comma 1

 

Tipologia canone (1)

Importi in lire per Km2

Dlgs n. 625/1996 (2)

Importi in euro per Km2

Dlgs n. 625/1996 (3)

Importi rivalutati a gennaio 2015 in euro per Km2 (4)

Nuovi importi in euro per Km2

Dl n. 135/2018 (5);

Maggior importo da corrispondere in euro per Km2 (6)
Concessione di coltivazione 80.000 41,32 57,47 1.481,25 1.423,78
Concessione di coltivazione in proroga 120.000 61,97 86,21 2.221,78 2.135,54
Concessione di stoccaggio su concessione di coltivazione 20.000 10,33 14,37 14,81 0,44
Concessione di stoccaggio senza concessione di coltivazione 80.000 41,32 57,47 59,25 1,78

 

Tabella B

Importi dei canoni annui per chilometro quadrato — articolo 1, comma 1

 

Tipologia canone (1)

Importi in lire per Km2

Dlgs n. 625/1996 (2)

Importi in euro per Km2

Dlgs n. 625/1996 (3)

Impoti rivalutati a gennaio 2015 in euro per Km2 (4)

Nuovi importi in euro per Km2

Dl n. 135/2018 (5)

Maggior importo da corrispondere in euro per Km2 (6)
Permesso di prospezione 5.000 2,58 3,59 92,50 88,91
Permesso di ricerca 10.000 5,16 7,18 185,25 178,07
Permesso di ricerca in prima proroga 20.000 10,33 14,37 370,25 355,88
Permesso di ricerca in seconda proroga 40.000 20,66 28,74 740,50 711,76

 

 

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598