Cambiamenti climatici

Normativa Vigente

print

Decisione Comitato misto Ue-Svizzera per il collegamento dei sistemi Ets 5 dicembre 2019, n. 2/2019

Modifica degli allegati I e II dell'accordo tra l'Unione europea e la Confederazione svizzera concernente il collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra (Ets) - Decisione 2017/2240/Ue

Ultima versione disponibile al 28/10/2020

Comitato misto istituito dall'accordo tra l’Unione europea e la Confederazione svizzera concernente il collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra

Decisione 5 dicembre 2019, n. 2/2019

(Guue 29 settembre 2020 n. L 314)

Decisione del Comitato misto istituito dall'accordo tra l'unione europea e la confederazione svizzera concernente il collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra del recante modifica degli allegati I e II dell'accordo tra l'Unione europea e la Confederazione svizzera concernente il collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra

Il Comitato misto,

visto l'accordo tra l'Unione europea e la Confederazione svizzera concernente il collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra1 ("accordo"), in particolare l'articolo 13, paragrafo 2,

considerando quanto segue:

(1) Gli articoli da 11 a 13 dell'accordo sono stati applicati a titolo provvisorio a decorrere dalla sua firma il 23 novembre 2017.

(2) L'articolo 13, paragrafo 2, dell'accordo, stabilisce che il comitato misto può decidere di modificarne gli allegati.

(3) L'allegato della presente decisione contiene modifiche degli allegati I e II dell'accordo che aggiornano alcuni aspetti degli allegati I e II originali approvati nel 2015. Prevede inoltre una soluzione provvisoria per rendere operativo il collegamento tra l'Ets dell'Ue e l'Ets della Svizzera.

(4) Conformemente all'allegato I, parte B, dell'accordo, è opportuno che, a norma dell'articolo 25 bis della direttiva 2003/87/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio2 , modificata dalla direttiva (Ue) 2018/410 del Parlamento europeo e del Consiglio3 , l'Unione escluda i voli in arrivo da aerodromi situati in territorio svizzero dall'ambito di applicazione dell'Ets dell'Ue. Ciò non pregiudica la copertura degli operatori aerei da parte dell'Ets dell'Ue, sulla base dell'allegato I della direttiva 2003/87/Ce che stabilisce che la categoria di attività cui si applica la direttiva 2003/87/Ce comprende tutti i voli in arrivo a o in partenza da un aerodromo situato nel territorio di uno Stato membro.

(5) È opportuno sottoporre a revisione l'allegato I dell'accordo conformemente all'articolo 13, paragrafo 7, dell'accordo al fine di mantenere l'attuale compatibilità tra l'Ets dell'Ue e l'Ets della Svizzera per il periodo di scambio 2021-2030. Dovrebbe essere garantito che la revisione dell'allegato I dell'accordo preservi quanto meno l'integrità degli impegni di riduzione delle emissioni interne dell'Unione e della Svizzera nonché l'integrità e il regolare funzionamento dei rispettivi mercati del carbonio. Occorre evitare la rilocalizzazione delle emissioni di carbonio e la distorsione della concorrenza tra i sistemi collegati,

ha adottato la presente decisione:

Articolo 1

Gli allegati I e II dell'accordo sono sostituiti dal testo che figura negli allegati I e II dell'allegato della presente decisione.

Articolo 2

La presente decisione entra in vigore il giorno dell'entrata in vigore dell'accordo.

 

Fatto a Bruxelles, il 5 dicembre 2019.

Allegato

Allegato I - Criteri essenziali

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 511 KB


 

Allegato II - Norme tecniche di collegamento

Formato: Documento PDF - Dimensioni: 342 KB


Note ufficiali

1.

Gu L 322 del 7 dicembre 2017, pag. 3.

2.

Direttiva 2003/87/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 ottobre 2003, che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell'Unione e che modifica la direttiva 96/61/Ce del Consiglio (Gu L 275 del 25 ottobre 2003, pag. 32).

3.

Direttiva (Ue) 2018/410 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 marzo 2018, che modifica la direttiva 2003/87/Ce per sostenere una riduzione delle emissioni più efficace sotto il profilo dei costi e promuovere investimenti a favore di basse emissioni di carbonio e la decisione (Ue) 2015/1814 (Gu L 76 del 19 marzo 2018, pag. 3).

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • via privata Giovanni Bensi 12/5,
    20152 Milano

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598